Shampoo solido e saponetta, la differenza? Facciamo chiarezza

Shampoo solido e saponetta, la differenza?
Facciamo chiarezza

A prima vista potrebbero sembrare lo stesso prodotto, ma di fatto la differenza c è e sta nel processo produttivo.

Il fatto è che il sapone si produce attraverso una precisa tecnica di saponificazione, mentre il cosmetico solido è formulato proprio come un detergente liquido, ma senza acqua.

Vediamo nello specifico:

I cosmetici solidi sono veri e propri detergenti studiati appositamente per la specifica detergenza di ogni parte del corpo: ogni prodotto infatti (shampoo, balsamo, detergente viso ecc..) è infatti formulato tenendo conto del PH di quella specifica parte del corpo che deve lavare. 

 

Questo significa che la pelle e i capelli non vengono in alcun modo irritati e che l’uso di questi detergenti risulta piacevole e delicato.

 

Il sapone solido (la “classica saponetta”) viene prodotto con una tecnica specifica chiamata saponificazione ed ha un PH basico (tra 8 e 10).

Lo Shampoo solido invece è realizzato con tensioattivi e formulato come l’analogo liquido, ma senza l’acqua, rendendolo, appunto, solido e super concentrato ed ha un PH più acido (tra 5.5 e 7).

 

Lo shampoo solido ha quindi un Ph acido adatto alla detersione di cute e capelli e non necessita infatti di risciacquo acido, mentre invece se li lavi con una saponetta normale dal ph basico (tutte le saponette sono basiche) dovrai eseguire un risciacquo acido, utile a ristabilire il ph della cute.

 

Se non viene fatto questo risciacquo dopo ogni utilizzo, la sensazione può essere quella di cute molto unta e/o di capello molto stopposo, difficile da pettinare.

kiliko-shampoo-avena-min

Come riconoscere i veri shampoo solidi da una saponetta?

La risposta è semplice, basta imparare a leggere gli ingredienti contenuti nel prodotto (INCI), che per legge devono essere riportati in etichetta.

 

Un sapone solido si riconosce facilmente perché nell’INCI trovi questi ingredienti: Sodium Hydroxide, seguito o preceduto da un olio o burro, come ad esempio Cocos Nucifera Oil, Olea Europaea Fruit Oil.

Oppure trovi il risultato della reazione tra Sodium Hydroxide (Sodio Idrossido o Soda Caustica) e un olio o burro, ad esempio: Sodium Palmate, Sodium Palm Kernelate, Sodium Cocoate oppure un Sodium seguito dal nome dell’olio o burro.

Come gli shampoo e i balsami solidi Kiliko si distinguono dai saponi solidi

I nostri shampoo e balsamo solidi, non sono saponi, ma sono formulati proprio con tensioattivi di origine vegetale ricavati dall’olio di cocco che permettono di realizzare prodotti altamente efficaci per i capelli e che non richiedono il risciacquo acido, a questi vengono aggiunti burri e oli vegetali nutrienti, oli essenziali, attivi cosmetici con proprietà specifiche ed eventuali coloranti vegetali estratti solo da erbe tintorie.

 

I tensioattivi sono gli ingredienti lavanti, ovvero quelli che permettono all’acqua di fondersi con lo sporco e rimuoverlo dalla superficie. 

Usiamo solo tensioattivi di origine vegetale che sono più delicati e anche biodegradabili e quindi, oltre che a portare un beneficio a noi, non hanno un impatto negativo sulla natura.

Gli oli e i burri sono invece gli ingredienti emollienti, ovvero quelli che permettono di idratare i capelli mitigando l’effetto lavante dei tensioattivi e conferendo così al prodotto finale la capacità detersiva ideale per le diverse tipologie di capelli.

IMG_7704 2 (1)